Giancarlo Elia Valori, presidente della merchant bank “La Centrale Finanziaria Generale S.p.A.”, è stato nominato Socio onorario della prestigiosa Accademia Cosentina, in riconoscimento del suo insigne e poliedrico impegno di manager, economista, docente e pubblicista a respiro internazionale, indirizzato a sviluppare progresso e sapienza, nonché a tutelare i grandi valori umani, artistici, scientifici, culturali della società nazionale.

 

L’investitura ufficiale dell’ambito attestato è avvenuta il 19 maggio nella sede dell’Accademia, ubicata nel centro storico di Cosenza, alla presenza dell’Assemblea plenaria dei soci, con in primissimo piano il presidente, avvocato Ernesto d’Ippolito, e il Segretario perpetuo, prof. Coriolano Martirano.

 

L’Accademia Cosentina, che è la più antica d’Italia, fu fondata a Cosenza da Aulo Giano Parrasio nel 1511 per l’apprendimento degli studi filosofici e letterari, e la città grazie a questa prerogativa venne ribattezzata “l’Atene della Calabria”.

 

Il professor Valori, che ora è, a pieno titolo, Socio onorario dell’Accademia Cosentina, vanta inoltre  come unico italiano dopo il cardinal Giulio Mazzarino – il prestigioso attestato di “Honorable”dell’Académie des Sciences dell’Institut de France. Tale qualifica non è solo una “onorificenza davvero straordinaria”, creata eccezionalmente per lui il 18 febbraio 2002, ma è principalmente un “titolo a vita”, pari a quel rango di “immortel”, insito di ogni membro dell’Institut de France, di cui l’Académie des Sciences, fondata nel 1666 da Jean Baptiste Colbert, fa parte.

Giancarlo Elia Valori Accademia Cosentina