Risorse per Roma ha partecipato al buon risultato ottenuto nella gestione del bando del Comune di Roma per il finanziamento alle piccole imprese in periferia. Questi i risultati:

Con i due bandi precedenti a quello del 2012 sono stati finanziati 144 progetti di piccole imprese nei quartieri svantaggiati della città per un totale di 13,2 milioni di euro con impegno medio di circa Euro 90.000/impresa.

Si tratta del maggiore impegno delle città italiane destinatarie di risorse ministeriali e reso possibile non da nuovi apporti, dei 13,2 milioni di euro, infatti soltanto 3,6 sono stati stanziati antecedentemente il 2008, tutto il resto è dovuto ad una sistematica attività di recupero di progetti finanziati ma non completati (la mortalità precedente al 2008 era molto alta) ed all’utilizzo rientri dei finanziamenti a tasso agevolato concessi alle imprese beneficiarie nei bandi 2009 e 2010. Si è così dato effettivo seguito al meccanismo rotativo presente nella Legge 266/97

I progetti finanziati infatti si stanno concludendo positivamente. Ad oggi infatti su tutti i programmi di finanziamento aperti esiste soltanto 1 caso di insolvenza per la quale sono state attivate la procedure di recupero attraverso l’incameramento della fideiussione. Anche le 9 revoche dei finanziamenti hanno permesso il recupero completo delle somme erogate alle imprese.

Va anche precisato che abbiamo dei rientri dei finanziamenti per circa euro 70.000/mese che potranno comunque essere riallocati per nuovi bandi futuri.

Il bando 2012 ha presentato delle novità rispetto ai precedenti. Mentre con i bandi 2009 e 2010 sono state sostenute e incentivate le imprese operanti nel settore socio-educativo attraverso il finanziamento di 31 asili nido, il target privilegiato del nuovo bando è l’incentivo a presentare domande da parte di imprese familiari e di quelle operanti nel settore dell’artigianato. Permane anche un incentivo di punteggio per le imprese costituite al 50% da cittadini italiani e 50% extracomunitari, piccolo contributo all’integrazione socio-economica degli cittadini extracomunitari. A seguito delle note difficoltà di accesso al credito bancario delle piccole e micro imprese congiuntamente con le competenze dovute al successo del monitoraggio/tutoraggio personalizzato, si è ritenuto praticabile e raccomandato il sostegno diretto tramite un contributo del 50% a fondo perduto.

279 domande pervenute, 58 beneficiari per Euro 2.000.000 deliberati, principalmente imprese dello sport e sociale

IMPRESE FINANZIATE:  144

TIPOLOGIA:

79 SRL

8 SNC

5 SAS

18 SCS ARL

14 DITTA INDIVIDUALE

TOTALE EROGATO:  13.217.112,00

SETTORE:

53 SERVIZI ALLA PERSONA E SOCIALI

49 SERVIZI ALLE IMPRESE

17 ARTIGIANATO

10 LOGISTICA

8 SERVIZI CULTURALI-TURISTICI

7 SPORT E TEMPO LIBERO

REVOCHE:  9

IN SOFFERENZA:  1

 

Di seguito la scheda del bando 2012 di cui sopra:

FINANZIAMENTO ALLE PICCOLE IMPRESE IN PERIFERIA – BANDO 2012

 

IL BANDO

Il bando di 6,5 milioni di euro nasce per favorire la nascita crescita e sviluppo di piccole e micro imprese delle periferie di Roma ed è finanziato con recuperi fatti sui vecchi programmi – dal 1998 al 2007 – non andati a buon fine.

LA GRADUATORIA

le imprese ammesse a finanziamento sono 91 per un totale di 6,5 milioni di euro. Le imprese principalmente operano nel sociale (31 asili nido),

Imprese beneficiarie

Le imprese beneficiarie del bando sono le piccole e medie imprese di persone o di capitali, ditte individuali, cooperative di lavoro o sociali, operanti in tutti i settori di attività ad esclusione di: agricoltura e pesca, attività estrattive e forniture di acqua e energia, commercio all’ingrosso, bar e ristoranti, attività finanziarie, assicurative e similari, attività professionali e associative.

Criteri preferenziali

Per migliorare l’efficienza del progetto sono stati indicati di concerto con l’Assessorato Scuola, Famiglia e Infanzia imprese che si occupano di servizi socio-educativi e imprese costituite al 50% da cittadini italiani e extracomunitari.

Scadenza e seminari informativi

I progetti devono essere presentati entro 15 novembre 2010 online sul sito www.autopromozionesociale.it e realizzati entro 12 mesi dalla sottoscrizione del contratto.

Sono stati organizzati dei seminari informativi che presentano il formulario per la partecipazione. Il calendario è sul sito oppure si può chiamare ai numeri 0683199312 – 0683199318 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13, il lunedì mercoledì e venerdì anche dalle 14 alle 15,30. È necessario registrarsi prima ai seminario.

Aree di intervento

Il bando è a favore delle iniziative realizzate nelle seguenti zone:

  • Municipio IV: Val Melaina, Monte Sacro Alto, Fidene, Serpentari, Casal Boccone, Tufello, Settebagni, Bufalotta, Tor San Giovanni;
  • Municipio V: Casal Bertone, Casal Bruciato, Tiburtino Nord, Tiburtino Sud, San Basilio, Tor Cervara, Pietralata, Casal de’ Pazzi, S. Alessandro, Settecamini;
  • Municipio VI: Tor Pignattara, Casilino, Quadraro, Gordiani;
  • Municipio VII: Centocelle, Alessandrino, Tor Sapienza, La Rustica, Tor Tre Teste, Casetta Mistica, Ex Aeroporto di Centocelle, Omo;
  • Municipio VIII: Torrespaccata, Torre Maura, Giardinetti-Tor Vergata, Acqua Vergine, Lunghezza, Torre Angela, Borghesiana, S. Vittorino;
  • Municipio IX: Tor Fiscale;
  • Municipio X: Don Bosco, Appio Claudio, Quarto Miglio, Osteria del Curato, Romanina, Gregna, Barcaccia, Morena;
  • Municipio XI: Ostiense, Valco S.Paolo, Appia Antica Sud;
  • Municipio XII: Laurentino, Mezzo Camino, Spinacelo, Vallerano Castel di Leva;
  • Municipio XIII: Malafede, Acilia Nord, Acilia Sud, Ostia Antica, Ostia Nord, Infernetto;
  • Municipio XV: Marconi, Pian due Torri, Trullo, Magliana, Corviale, Ponte Galeria;
  • Municipio XVI: Buon Pastore, Pisana, Massimina, Pantano di grano;
  • Municipio XVIII: Val Cannuta, Fogaccia, Casalotti di Boccea , Boccea;
  • Municipio XIX: Primavalle, Ottavia, Santa Maria della Pietà, Trionfale, Castelluccia, Santa Maria di Galeria;
  • Municipio XX: Tomba di Nerone, Giustiniana, La Storta, Santa Cornelia, Prima Porta, Labaro, Cesano.

RISULTATI BANDO 2009

Sono state presentate oltre 460 domande. 69 le imprese beneficiarie dei finanziamenti per un importo complessivo di circa 5 milioni e 263 mila euro che sono state contrattualizzate nel corso dell’anno ed hanno ricevuto l’anticipo della parte di finanziamento, 6 delle quali hanno già completato il progetto di investimento.

Le aziende romane hanno risposto bene al bando, le domande di partecipazione sono state circa il 10% in più rispetto ai bandi degli anni precedenti.

Ad oggi nessuna di esse dopo oltre 6 mesi ha dato segnali di difficoltà nell’avviarsi alla conclusione dell’investimento ne tantomeno per quanto riguarda il rimborso del prestito a tasso agevolato, anche e soprattutto grazie all’attività di tutoraggio personalizzato.