Alcuni articoli mi hanno impropriamente accostato a vicende a me totalmente estranee, in virtù della carica che ricopro all’interno della Fondazione. È opportuno perciò svolgere alcune precisazioni: sono membro del cda della Fondazione, a titolo gratuito, in qualità di amministratore delegato di Atac, tanto è vero che sono stato nominato nel cda l’ottobre 2012 in sostituzione del precedente ad di Atac; non sono quindi un dirigente di Roma Capitale Foundation e pertanto non svolgo funzioni operative; la Fondazione non ha nulla a che fare con la gestione di appalti pubblici, avendo come mission l’attrazione di investimenti nella città;  in ogni caso, alla luce di quanto pubblicato sui media, ho immediatamente sollecitato la presidenza della Fondazione, trovando peraltro totale disponibilità’, a fornire ogni supporto alla magistratura“. Lo dichiara, in una nota, l’amministratore delegato di Atac, Roberto Diacetti.

Fonte: ANSA