Rinvenute alcune bobine di rame che erano state sottratte dalla linea Roma-Lido.

Messi in fuga alcuni writers al deposito di Centocelle. Due identificati.

Continua l’impegno della security Atac nel contrasto agli episodi criminosi ai danni di treni e ferrovie gestite.

Rame rinvenuto sulla Roma-Lido. Stanotte le pattuglie della security Atac in servizio sulla linea hanno trovato quattro bobine di trecce di rame che erano state tagliate, nascoste e pronte per essere portate via. La pattuglia ha iniziato a vigilare l’area, evitando che i malviventi potessero portare a compimento il colpo. Il materiale, infatti, è stato recuperato da Atac poche ore dopo. Il furto sventato segue di poche ore quello riuscito nella notte fra sabato e domenica, quando ignoti hanno sottratto circa 1.000 metri di cavi elettrici. Il furto ha provocato alcuni problemi al servizio di segnalamento, ma la centrale operativa di Atac è riuscita comunque a gestire la circolazione dei treni senza interrompere la regolarità del servizio.

Writers messi in fuga al deposito di Centocelle. Domenica notte, alle 21.30 circa, un’altra guardia giurata ha sorpreso due persone intente a graffitare un treno della Roma-Giardinetti in sosta per riparazione. Dopo essere stati scoperti, i due writers si sono dati alla fuga lasciando sul posto le bombolette spray utilizzate per verniciare le carrozze. Ad un ulteriore giro di controllo, gli addetti alla sicurezza hanno notato due individui che, fermi nei pressi del deposito, molto probabilmente facevano da palo ai fuggitivi. I due probabili complici sono stati fermati in attesa dell’arrivo della volante della questura che ha poi provveduto ad identificarli.