Nel giorno di Santo Stefano almeno 200 vulnerabili accolti nella mensa Atac di via Prenestina

A pranzo con Atac. Nel giorno di Santo Stefano almeno 200 persone saranno accolte a pranzo nella mensa Atac in via Prenestina 45. L’evento, organizzato in collaborazione con la Croce Rossa Italiana, comitato locale di Roma, consiste nell’offrire il pranzo di Santo Stefano a persone in condizioni di disagio che, in un periodo di crisi come quello attuale, potranno così trascorrere una giornata spensierata, piacevole e in compagnia.

Programma dell’evento. L’appuntamento è alle ore 12 circa nella sede Atac di via Prenestina  e per chi vuole ci sarà una Santa Messa, che sarà officiata da sua Eminenza il Cardinale Josè Saraiva Martins – Prefetto Emerito della Congregazione delle cause dei Santi,  accompagnato da Monsignor Gianfranco Grieco. A seguire, si svolgerà il pranzo all’interno della mensa aziendale, al termine delquale (verso le ore 15 circa) i partecipanti saranno intrattenuti dai volontari della Croce Rossa e coinvolti in una tombolata generale.

Ai bambini presenti saranno consegnati alcuni piccoli doni in ricordo della giornata.

L’impegno di Atac e della CRI. Atac ha organizzato il trasporto dei partecipanti dai punti di raccolta individuati dalla CRI alla sede di via Prenestina, con tre autobus e due minibus attrezzati anche per il trasporto di persone disabili non deambulanti. Il pranzo dei partecipanti è organizzato e offerto dal Dopolavoro Atac, che ha peraltro previsto la presenza straordinaria dei propri dipendenti in un giorno di festa. Inoltre, a servire ai tavoli intervengono dipendenti di Atac volontari che si sono resi disponibili a partecipare a questo evento di solidarietà.

La Croce Rossa Italiana ha individuato le circa 200 persone tra i propri assistiti – compresi circa 30 bambini – e parteciperà con almeno 20 volontari per la riuscita dell’iniziativa.

Fonte: Atac