Pare ammontino a circa 150 milioni i crediti vantati da ATACA verso la Regione Lazio per il mancato pagamento del contratto di servizio delle tre linee ex concesse (Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo) oltre a circa 350 milioni per il mancato pagamento dei rinnovi dei contratti collettivi di lavoro e il mancato pagamento delle gratuità per il trasporto pubblico disposte dalla regione. Per questi ultimi ATAC ha dovuto attivare delle cause contro la regione stessa.