”Per il divertimento di pochi cacciatori non si puo’ mettere a repentaglio l’ecosistema dei nostri boschi. Il ministro Catania non puo’ ignorare quanto rilevato dal Comitato tecnico faunistico del ministero dell’Agricoltura. E’ necessario sospendere al piu’ presto la stagione venatoria almeno per un anno, in modo da evitare danni irreversibili all’ecosistema e permettere il ripopolamento dei boschi devastati dagli incendi e dalla siccita”’. Lo afferma Gabriella Giammanco, deputata del Pdl e componente del gruppo ‘Amici degli Animali’ del Popolo della Liberta’. ”Il ministro Catania – continua – dovrebbe attivarsi immediatamente per scongiurare il massacro della preapertura della stagione venatoria, prevista in molte regioni italiane per l’1 e il 2 settembre. Il governo, inoltre, in virtu’ dell’articolo 117 della Costituzione, dovrebbe tempestivamente esercitare la sua piena tutela sull’ambiente e sulla fauna selvatica, duramente colpita dalla mancanza d’acqua e dalle fiamme, sospendendo la stagione venatoria cosi’ come consigliato dal Mipaaf”.

ANSA