Ascolta il brano: L'urlo della Rete - Uno vale Uno - di Leonardo Metalli e Raffaello Di Pietro
Ascolta il brano: L’urlo della Rete – Uno vale Uno

Si può definire il primo vero inno del Web Italiano, in un momento drammatico per tutta la Nazione la musica prende il sopravvento e unisce, come è sempre stato, i popoli. Da un’idea di Leonardo Metalli, giornalista e musicista curatore di Tg1 Note, e Raffaello di Pietro cantante e autore di grandi brani e artisti come Bocelli, Morandi, Ramazzotti, Baroni, il Volo, una ballata tragicomica per raccontare l’Italia che deve risorgere attraverso il mezzo che sta cambiando il mondo. La Rete che URLA la sua verità ai cittadini. La taranta del Web, per la prima volta un canzone dedicata a tutti quelli che parlano a loro nome, perché in rete Uno vale Uno. “Ci siamo incontrati alla posta di Viale Mazzini con Raffalello – racconta Metalli – dovevamo pagare varie multe e conti correnti e lamentandoci della situazione del nostro Paese abbiamo deciso di scrivere l’inno della Rete e degli italiani incazzati.

Ecco il testo della taranta:

L’ URLO DELLA RETE – UNO VALE UNO (ascolta mp3)

Forza, Coraggio brava gente, da sempre indifferente
solo chi merita batte il prepotente,
vita che corre sulla rete, chi ha cuore e chi ci crede, riforma le città’, vita rubata dai cialtroni vestiti da buffoni che mangiano milioni

Uno che Vale Uno niente e nessuno la rete fermerà,
figlio di brava gente, mettiti in gioco e la vita
cambierà, vive la nostra bella storia poetica
memoria di questa grande Italia; Santi, Navigatori, eroi del mondo e della libertà.

Basta, ne padri ne padroni, ridateci i soldoni, che noi sappiamo cosa farne, basta ne padri ne padrini ma solo cittadini che vogliono cambiare, questo è il momento di rischiare, non si può più aspettare, siam tutti in alto mare

Uno che Vale Uno niente e nessuno la rete fermerà,
tanti noi siamo in tanti se stiamo uniti la vita
cambierà, Fratelli uccisi dal lavoro ma senza più decoro
rinchiusi nelle case, Santi, Navigatori, eroi del mondo e della libertà.

Basta amici cittadini, salviamoci i bambini,
che siamo tutti nei casini, ora dobbiamo valutare
se sbaglia più il giornale oppure la Tv,
pensa a quei nonni poveretti frugar nei cassonetti
senza più dignità, altri coi soldi nel cassetto oppure sotto al letto
nulla da dichiarere.

Uno che Vale Uno niente e nessuno la rete fermerà,
tanti noi siamo in tanti se stiamo uniti la vita
cambierà…Uomini uccisi dal lavoro ma senza più decoro
rinchiusi nelle case, Santi, Navigatori, eroi del mondo e della libertà.

Uno che Vale Uno niente e nessuno ormai ci fermerà,
tanti noi siamo in tanti se stiamo uniti la vita
cambierà, questa canzone non è niente, la nostra brava gente sa già che cosa fare, forza grandi italiani su con le mani diamoci da fà.

Musica e parole Leonardo Metalli – Raffaello Di Pietro

… … …

La rete non ha confini così come la musica. Di seguito il comunicato ed il testo della canzone in lingua inglese:

This is the first real hymn of the Italian Web. At a very critical time for the entire Country, music prevails over everything and brings peoples together, like it always did.

Based on an idea of Leonardo Metalli, journalist and musician, editor of Tg1 Note, and Raffaello di Pietro, singer and songwriter who wrote great songs for artists like Bocelli, Morandi, Ramazzotti, Baroni, il Volo, a tragicomic ballad to describe Italy and its need to overcome the crisis by using the tool that is changing the world. The Web that SHOUTS OUT its truth to citizens. The Web taranta, for the first time a song dedicated to all those who speak in their name, because, on the Web, One is worth One. “Raffaello and I  met at the Post Office in Viale Mazzini- Metalli says – We were there to pay bills and fines and complained about the situation of our Country. We therefore decided to write this Hymn of the Web and of outraged Italians”.

Here are the lyrics of the song:

A SHOUT FROM THE WEB – ONE IS WORTH ONE

Come on, good folks, you’ve always been indifferent
Only the deserving ones can win over the bullies,
Life runs over the web, the goodhearted and those who believe in it can reform cities,
Life is stolen by scoundrels dressed up like fools who eat up millions.

One is worth One and nothing and nobody will ever stop the Web,
Son of good people, challenge yourself and life will change,
Our beautiful poetic history will continue to live as the memory of our great country;
Saints, Navigators, heroes of the world and of freedom.

We’ve had enough, no more fathers nor tyrants,
Give us back our money because we know how to use it,
We’ve had enough, no more fathers nor godfathers but only citizens
Who want to change, it is time to take risks, we can no longer wait
We are all in dire straits.

One is worth One and nothing and nobody will ever stop the Web,
There are many of us, and if we stay united life will change,
Brothers killed on the job without any dignity,
Saints, Navigators, heroes of the world and of freedom locked in their houses.

Friends, citizens, we’ve had enough,
Let’s save our children because we are all in trouble,
Now we have to consider whether it is Television or newspapers which make more mistakes,
Think about elderly people searching into rubbish bins looking for food without any dignity,
While others have plenty of money in their drawers or under their beds.
Nothing to declare.

One is worth One and nothing and nobody will ever stop the Web,
There are many of us, and if we stay united life will change,
Brothers killed on the job without any dignity,
Saints, Navigators, heroes of the world and of freedom locked in their houses.

One is worth One and nothing and nobody will stop us,
There are many of us, and if we stay united life will change
This song is nothing, our good folks already know what to do
Come on, great Italians, hands up and let’s do something.

Music and lyrics by Leonardo Metalli – Raffaello Di Pietro