“L’accordo sottoscritto oggi per l’acquisto di oltre 20 mila tonnellate di tabacco Virginia italiano, prodotto in prevalenza in Umbria e in Veneto, assume un significato rilevante poiché generando circa 60 milioni di euro di ricavi complessivi, offre stabilità e garanzie alla filiera tabacchicola e in particolar modo ai produttori”.

Cosi le organizzazioni cooperative agroalimentari Fedagri-Confcooperative, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital commentano l’accordo siglato questa mattina da Jti (gruppo Japan Tobacco) e il neocostituito Consorzio Tti (Trasformatori Tabacco Italia), con il sostegno di Opta (Organizzazione Produttori Tabacco), attraverso cui Jti si impegna all’acquisto di tabacco ‘Virginia’ italiano per un quantitativo superiore a 20mila tonnellate nei prossimi due anni.

“Un ringraziamento particolare va dato al Ministro delle politiche agricole Mario Catania – cosi proseguono le organizzazioni cooperative – per aver rivestito un ruolo fondamentale nella sottoscrizione dell’accordo di cui potrà trarre beneficio l’intero comparto, che ha subito evidenti contraccolpi con la fine del vecchio regime di aiuti della Pac”.