Ancora scosse questa notte in Emilia dove più di tremila persone hanno dormito fuori; secondo la Protezione civile, infatti, e’ stata data accoglienza a 2.500 persone nel modenese e a 900 in Provincia di Ferrara che hanno passato la notte in strutture attrezzate, alberghi, case di parenti e amici. A fare la differenza anche i numerosi volontari accorsi da tutt’Italia. Sono già 200, infatti, i volontari delle organizzazioni nazionali impegnati nei luoghi colpiti dal sisma che operano nell’ambito del sistema regionale, a cui si aggiungono i circa 200 volontari della Croce rossa italiana e le centinaia di volontari delle associazioni locali. Nelle prossime ore e’ atteso l’arrivo di numerosi volontari provenienti da altre Regioni. Hanno raggiunto l’Emilia Romagna i moduli regionali di assistenza alla popolazione messi a disposizione da Marche, Umbria, Toscana, Friuli e dalla Provincia autonoma di Trento e, per le organizzazioni nazionali, dall’Ana – Associazione Nazionale Alpini e dall’Anpas – Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze.