Si svolgerà a Roma domani dalle 19.00 alle 21.00 una veglia di preghiera per Melissa e tutte le vittime dell’attentato di Brindisi. Ad organizzarla nella chiesa di Santa Maria dei Miracoli a Piazza del Popolo l’Associazione nazionale Papaboys. «Siamo scossi, pieni di dolore ed angoscia per ciò che è accaduto questa mattina a Brindisi. La delegazione Papaboys Campania, promotrice del Premio Legalità e l’Associazione Nazionale Papaboys nel condannare ogni gesto di violenza partecipa al dolore della famiglia della piccola Melissa, di tutte le persone coinvolte nell’attentato, di tutta la città di Brindisi». Massimo Manzolillo, vice presidente dell’Associazione Papaboys.dichiara che quello di oggi è stato “un attacco alla democrazia, allo Stato, a tutti i cittadini e le cittadine di questo Paese. Si è scelto di attaccare una scuola, simbolo di democrazia, presidio dei valori che la nostra Costituzione vuole portare avanti, baluardo di legalità». «Si tratta di un gesto folle – continuano i Papaboys – ancor più terribile se si considera che è stato perpetrato nei confronti di giovani. Ragazzi che frequentano un Istituto intitolato a due vittime di mafia quali Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo, a pochi giorni dal ventennale della loro morte e nel giorno in cui a Brindisi arrivava la Carovana Internazionale Antimafie di Libera». «È una pagina triste per l’Italia, ma è anche una nuova pagina che va scritta insieme – concludono -: nella responsabilità, nella solidarietà. Nell’uso delle parole, che non possono seminare odio e disprezzo. Nei comportamenti, continuando a lavorare per la legalità. Non possiamo stare zitti, urliamo la nostra rabbia».