Sono stati recuperati in mare a circa 25 miglia a sud ovest dell’isola di Montecristo sei fusti di plastica da 50 litri ciascuno. I fusti ripescati in mare da un peschereccio battente bandiera maltese sono stati consegnati all’ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano che li ha posti sotto sequestro e che si sta occupando delle indagini. Fin’ora è emerso che i fusti non appartengono al carico di rifiuti tossici persi in mare al largo della Gorgona dall’Eurocargo Venezia mentre l’Arpat si sta occupando delle analisi di laboratorio. In base ai campioni prelevati anche dai Vigili del Fuoco sembra che il liquido contenuto possa essere una soluzione di acido cloridrico.