La Lega Anti Vivisezione compie 35 anni e festeggerà il suo “compleanno” con un congresso nazionale organizzato dal 18 al 20 maggio a Castel San Pietro Terme (Bologna). «I nostri 35 anni di battaglie, dalle quali trarre forza ed insegnamenti, il presente e il futuro dell’affermazione e del rispetto dei diritti degli animali animeranno la tre giorni congressuale -afferma il presidente, Gianluca Felicetti – un momento importante di incontro e dibattito per tracciare gli impegni che i nuovi eletti dell’associazione dovranno guidare». Ad aprire il meeting il 18 maggio la discussione per «L’applicazione del nuovo regolamento europeo su abbattimento e macellazione, fra rituale, stordimento, obblighi e controlli» con l’intervento di Felicetti, che illustrerà il nuovo Regolamento europeo, Enrico Moriconi, Roberto Bennati, Simone Pavesi e Massimo Vitturi. In programma anche a mobilitazione del Comitato contro la costruzione di un macello in provincia di Treviso e di un altro in provinciali Brescia.

Nella giornata del 19, dopo le votazioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Probiviri, sono previsti interventi di ospiti d’onore come i professori Margherita Hack (astrofisica) e Luigi Lombardi Vallauri (ordinario di Filosofia del Diritto, Università di Firenze) ai quali saranno consegnate le tessere di Socio onorario. Attesi anche gli interventi di Carla Rocchi (presidente Enpa) e Sara Turetta e Paola Lazzarini su «L’azione di Save the dogs sul randagismo in Romania». Si parlerà, inoltre, di allevamenti e consumi alimentari con la presentazione del dossier «I costi della carne», dell’iniziativa europea dei cittadini sugli allevamenti bovini da latte, della recente sentenza della Corte di Cassazione sui reati contro gli animali come il caso-simbolo del sequestro degli animali del Circo Victor, dei corsi di formazione per la tutela degli equidi. Sarà inoltre illustrato il piano di azione programmatica per il 2013.

Per domenica 20, infine, è previsto un dibattito incentrato sulle azioni riguardanti la Direttiva europea sulla vivisezione, Green Hill e i test cosmetici, sul referendum caccia cancellato in Piemonte, sul nuovo recente affidamento alla Lav di cuccioli sequestrati provenienti dall’Est, del divieto delle gabbie di batteria per la produzione di uova, della sentenza di condanna per un allevamento illegale di fauna selvatica in foresta demaniale.