Confagricoltura commenta positivamente l’iniziativa del Senato che ha detto ‘No’ all’accordo bilaterale Ue-Marocco. “Oggi sono state presentate ed accolte tutte le mozioni presentate che vedono quasi tutto l’arco parlamentare contrario all’intesa in questione che va sottoposta a revisione. Il governo, dal canto suo – fa presente Confagricoltura – si è impegnato ad assumere iniziative volte a far sì che l’accordo non produca ulteriori effetti negativi per salvaguardare i diritti degli agricoltori, combattere le frodi e garantire la sicurezza alimentare, proteggere l’ambiente, sostenere la politica agricola mediterranea e promuovere il made in Italy”. “Nella consapevolezza della finalità politica dell’accordo con il Marocco che ha l’obiettivo di sostenere la transizione democratica – conclude l’associazione – vanno garantite trasparenza, reciprocità e convergenza degli standard che devono orientare gli scambi commerciali e occorre tenere conto del fatto che in Marocco vengono impiegati fertilizzanti chimici vietati dalla normativa italiana perchè dannosi per la salute”.