Destinati dalla giunta Polverini 25 mln di euro per la tutela ambientale e la salvaguardia dei territori rurali svantaggiati. Sono stati approvati i bandi pubblici relativi alle Misure 211, 212 e 214 del Programma di Sviluppo Rurale (Psr) 2007/2013 del Lazio, che riguardano i pagamenti agro ambientali, le indennità per svantaggi naturali a favore di agricoltori in zone montane e le indennità a favore di agricoltori in zone svantaggiate, diverse da quelle montane.

”Con questi bandi – dichiara l’assessore regionale alle Politiche agricole, Angela Birindelli – attiviamo circa 25 milioni di euro di finanziamenti per il 2012 che serviranno alla valorizzazione dell’agricoltura, come attività svolta a migliorare l’ambiente e lo spazio rurale. Si tratta di interventi che rientrano nelle cosiddette ”Misure a superficie’ del Psr e che rappresentano un modello di crescita multifunzionale, che alla tradizionale funzione agricola affianca la creazione di servizi in grado di produrre benefici per la collettivita’ in termini ambientali”.

In particolare l’obiettivo della ”Misura 214” è la promozione di sistemi di produzione agricola o di specifiche tecniche colturali e di allevamento orientate alla gestione sostenibile delle risorse naturali, alla salvaguardia della biodiversità e del paesaggio agricolo; mentre le ”Misure 211 e 212” vogliono contribuire a ”Promuovere la permanenza all’attività agricola nelle aree svantaggiate” e rispondono al fabbisogno di una gestione attiva dei territori con maggiori rischi ambientali.