“Un dibattito surreale, a nessuno importa niente degli animali”: questo il commento di Michele Giovine, capogruppo dei Pensionati, riguardo la bocciatura dell’odg della maggioranza sulla caccia. Giovine, che non era in aula al momento del voto trova “vergognoso che a nessuno importi degli animali, vittime innocenti”. “L’abrogazione della legge 70 – sostiene Giovine – si rivelerà un escamotage inutile perchè ci beccheremo lo stesso il referendum tra un anno o due, e in concomitanza delle elezioni politiche o europee. Voglio vedere cosa ci inventeremo allora per non accorparli e far saltare il quorum”. Duro commento anche sul Pd, che secondo Giovine “tiene tutte le parti in commedia, difende i cacciatori, ma anche gli animalisti e i referendari, in perfetto stile Veltroni”.