La Sauber ha annunciato di aver firmato un accordo con la società inglese Carbon Neutral Investments che si occupa di una serie di progetti per la riduzione delle emissioni di Co2 in tutto il mondo, dalle centrali eoliche in India, al progetto per il recupero di calore dai rifiuti in Cina alle stazioni idroelettriche in Brasile. Il team svizzero si è impegnato non solo ad acquistare i crediti derivanti da queste iniziative per coprire non solo le emissioni provocate da tutti i suoi impianti ma anche il 30% di certificati in più rispetto alla Co2 emessa dal trasporto delle merci, dai locali di gara e dai viaggi del personale.

“La certificazione del nostro sistema di gestione ambientale – ha detto Monisha Kaltenborn, chief executive della Sauber – è stato un passo importante per la nostra politica anti-emissioni. La prossima tappa sarà la messa in funzione della centrale solare della società a Hinwil in Svizzera”. La società svizzera aveva ottenuto il mese scorso la certificazione ISO 14001 per il sistema di gestione ambientale, anche l’edificio principale che ospita la società, infatti, è teleriscaldato da ben 20 anni e la metà del suo fabbisogno energetico proviene da fonti rinnovabili.