“I manifesti per il SI al referendum sulla caccia ideati dal consigliere regionale Andrea Stara (Insieme per Bresso) riportano il logo del consiglio regionale violando una precisa normativa” a sostenerlo è Mario Crossa, capogruppo della Lega Nord, che ha presentato una richiesta di comunicazioni urgente a Valerio Cattaneo, presidente dell’assemblea .

“Il novello animalista Stara – ha dichiarato Carossa -, che tanto ama percorrere strade alternative rispetto al partito a cui appartiene, dovrebbe essere più attento e rispettoso. I suoi manifesti violano infatti il regolamento del Consiglio stesso, un fatto semplicemente inaccettabile e molto grave. Tutto ciò solo per una sua posizione pretestuosa, favorevole al referendum, figlia esclusivamente di un tornaconto politico personale. Il consigliere Stara dovrebbe dunque porre più attenzione a come spende i soldi del gruppo che in modo furbesco ha creato, pur essendo un noto esponente del Pd come l’ex presidente Bresso, di cui è l’unico appartenente e il cui costo ricade sulle spalle dei contribuenti”.