“Gli animalisti di Montichiari sono eroi, è evidente da anni che gli esperimenti sugli animali non sono utili all’uomo ma solo ad arricchire gli allevatori degli animali destinati alla vivisezione e le case farmaceutiche che percepiscono finanziamenti, per vendere prodotti non adatti all’uomo e che periodicamente devono essere ritirati dal mercato perchè nocivi”.

Si è espresso così Walter Caporale, presidente dell’ associazione “Animalisti Italiani Onlus” che commentando l’arresto degli attivisti sabato scorso ha aggiunto “è vergognoso accusare di violenza, furto e rapina chi libera cuccioli o mamme di cane Beagles, destinati altrimenti alla tortura alla vivisezione alla sofferenza alla morte , mentre in Italia chi ruba uccide, rapina o intasca denaro pubblico non rischia forse neanche la metà di chi ha liberato esseri viventi allevati per la sofferenza”.  Per questo motivo “il Parlamento, oltre al taglio dei finanziamenti destinati alla ricerca con gli animali, deve urgentemente votare la legge che vieta in Italia l’allevamento di animali per la tortura, la morte e la sofferenza” conclude Caporale, invitando tutti a firmare sul sito http://www.animalisti.it le petizioni per la chiusura di Green Hill e contro la sperimentazione animale.