Presentato in Campidoglio dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, un libro che raccoglie il bilancio di quattro anni di attività. Bilancio in equilibrio, Riforma Roma Capitale, commercio, cultura, centro storico, piano strategico di sviluppo, lavori pubblici, mobilità, personale, sicurezza, famiglia e scuola, sociale, sport, ambiente, grandi eventi, questi i punti principali presenti nel documento ed esposti dal sindaco accompagnato dalla Giunta Capitolina.

Il resoconto presentato indica che dal 2008 al 2011 il debito è passato da 12,249 miliardi a 9,140 miliardi. Nel settore del commercio, sono stati inaugurati 6 nuovi mercati e messi in gara altri 9 . Sanzionate 107.500 violazioni amministrative e sequestrati 65mila capi contraffatti. Eliminati impianti abusivi, cartelloni abusivi per un totale di quasi 20mila, e incrementate le sanzioni del 1.601 per cento. I cartelloni pubblicitari hanno fruttato al comune 20,9 milioni contro i 900mila euro del passato. Incrementato del 13% il settore turistico, dal 2007 la capitale ha accolto 11,5 milioni di persone. Negli ultimi quattro anni le presenze nei musei civici sono aumentate del 24,7 per cento, con una crescita media annuale del 10 per cento. Consegnati con il Piano Casa 1.541 alloggi. Per quanto riguarda i lavori pubblici, oltre alla fusione di Atac e Metro in Roma Servizi per la Mobilità, sono stati destinati per i cantieri della metro 3,6 miliardi. Nell’ultimo anno e mezzo, secondo il resoconto presentato, il costo del personale è stato ridotto di 12 milioni, con un taglio pari a 467 unità, mentre i costi di servizio e di materiale ammontano a 56 milioni. Il sindaco della capitale ha poi parlato del maxi-concorso al quale parteciperanno 300mila candidati e che creerà 1.995 nuovi posti di lavoro per 22 figure professionali.